Briciole di pane

News Header

News

Contattaci generico

Contattaci

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Chiamaci: +39.035.328.111

Scrivi a: siad@siad.eu

Multi-category-gradle Portlet

Asset entries from categories Portlet

Indietro

Immaginario Scientifico inaugura la nuova sede al Porto Vecchio di Trieste: tra gli espositori del Museo della Scienza c’è anche SIAD

15 ott 2020

SIAD_partner_espositore_Immaginario_ScientificoUn viaggio tra luci, suoni e messaggi educativi, alla scoperta della depurazione delle acque con ossigeno e ozono. Il Gruppo SIAD porta un’innovativa installazione all’Immaginario Scientifico Science Center di Trieste. Uno spazio in cui scoprire, attraverso un’esperienza sensoriale, i cambi di stato dell’acqua e la sua metamorfosi da inquinata a pulita, attraverso l’impiego di gas naturali.

L’installazione si trova nella nuova sede di Immaginario Scientifico inaugurata nei giorni scorsi, nel Magazzino 26 del Porto Vecchio di Trieste. Immaginario Scientifico è un museo interattivo e sperimentale, creato con lo scopo di promuovere e di diffondere la cultura scientifica e tecnologica. Il centro adotta originali metodologie espositive e di animazione didattica che lo inseriscono nella tipologia dei cosiddetti “musei di nuova generazione” che rivoluzionano le modalità tipiche di un museo tradizionale.

L’installazione del Gruppo SIAD, che fin dalla sua nascita ha fatto della ricerca e dell’innovazione un pilastro delle proprie attività, si inserisce perfettamente in questi ambienti espositivi concepiti come luoghi vivi dove il visitatore interagisce con gli oggetti e gli ambienti museali. Lo spazio proposto da SIAD offre la possibilità di scoprire, in un viaggio esperienziale tra luci, suoni e messaggi educativi, la trasformazione dell’acqua, grazie all’impiego di gas naturali come ossigeno e azoto, capaci di riportarla da inquinata a pulita. L’installazione è collocata nella sezione più nuova dell’Immaginario Scientifico: Innova. L’area approfondisce le scoperte e le tecnologie che nascono nei dipartimenti ricerca di alcune realtà industriali d’eccellenza.

«Per il Gruppo SIAD è naturale avere una spinta verso la sostenibilità e l’innovazione - commenta Simone Zampatti, specialty gases application manager di SIAD - I nostri gas derivano dall’aria: negli anni abbiamo sviluppato particolari tecnologie che aiutano a depurare l’acqua e a recuperare e riutilizzare l’anidride carbonica. Un DNA verde che ha contribuito a definire il nostro modo di innovare e fare ricerca. Per questo abbiamo deciso di sostenere Immaginario Scientifico nella produzione e diffusione della cultura scientifica che da sempre contraddistingue le nostre realtà».